[#lepagellediromolo]SBK Misano: Kawasaki, ancora Kawasaki

Scritto da Motonoleggio Sereno 22 giugno 2015

Sicuramente la Kawasaki quest’anno non perderà il mondiale per 1/2 punto, il dominio delle due ZX è quasi imbarazzante e quando non vince una, ecco subito l’altra ad aggiudicarsi il gradino più alto del podio. Sul  circuito intitolato a Marco Simoncelli, tanti gli Italiani che  si sono distinti, sia nelle categoria più blasonate che in quelle più di nicchia, e il numeroso pubblico ha dispensato loro applausi, gioia e lacrime: un’altra bellissima giornata di sport, come spesso accade nei circuiti Italiani. E adesso largo alla pagella del nostro Romolo per capire meglio com’è andata la gara!

LE PAGELLE DI ROMOLO

misano2015TOM SYKES. Superpole con record, vittoria in gara 1 e quinto posto in gara 2: un’ottimo weekend per il pilota della verdona direte voi. Sicuramente lui non sarà dello stesso parere, infatti per potere scalzare il suo rivale dalla testa della classifica mondiale,  Tom deve “solo” vincere tutte le gare a disposizione o comunque mettere sempre  le sue ruote davanti a quelle di Rea e in gara 2 questo non è stato possibile, questo certamente  sarà  il motivo della sua insoddisfazione. VOTO 9.

JONATHAN REA. Fine settimana in crescendo per il leader indiscusso del mondiale SBK: sabato quarto tempo, gara uno secondo posto (unico del lotto a montare la gomma soft, mah!), gara 2 gradino più alto del podio e ben 133 punti di vantaggio su Sykes. Se questo sarà il suo passo anche nei prossimi appuntamenti, rischia di chiudere il discorso per il titolo prima della sosta estiva. VOTO 9,5.

CHAZ DAVIES. Anche a Misano è uno dei pochi a insidiare le Ninja, tenace e combattivo ci prova sempre fino alla fine  ma, sia in gara 1 che in gara 2, manca il sorpasso dell’ultima curva. Bottino comunque invidiabile per il pilota Gallese un terzo e un quarto posto valgono come oro, considerando che partiva dall’undicesima casella della griglia di partenza. VOTO 8,5.

DAVIDE GIULIANO. Guida sempre la limite, la moto sbacchetta ad ogni curva, non usa certo il polso destro come se fosse una fatina, ma è così che ci piace. In gara 1, dopo una partenza bruciante, si difende e ottiene un buon quarto posto. In gara 2 resta al comando per diversi giri, e illude il popolo ducatista (e forse anche se stesso) fino a 5 giri  dalla fine, quando lo strapotere di Rea si manifesta. Chiude comunque al secondo posto: la sua prima vittoria è rimandata anche questa volta.VOTO 9.

LEON HASLAM. La sua Aprilia è l’unica moto che riesce ad intromettersi nel duopolio Kawasaki-Ducati. Sabato un’eccellente secondo posto in griglia, poi quinto in gara 1, secondo in gara 2 e alla fine dei giochi è terzo nel mondiale: tutto sommato un weekend da non buttare. VOTO 8,5.

Oggi voglio spendere un pò di  “bravo” per tanti  piloti Italiani che si sono distinti tra gli altri:  il primo è MAX BIAGGI, che all’età di 44 anni e dopo tre anni di assenza dalle gare torna alla grande con un 5° e un 6° posto. Il suo rientro ha anche messo il sale sulla coda dei giovani piloti, che non erano certo contenti di vedersi sfilare dal vecchietto romano. Il secondo è FEDERICO CARICASULO, il giovane pilota  Ravennate (campione Italiano CIV), si aggiudica la superstock 600 con una rimonta da campione consumato, facendo risuonare l’Inno di Mameli di fronte a un pubblico commosso. Il terzo è per LORENZO SAVADORI, anche lui vincitore nella superstock 1000 (con un  podio tutto tricolore completato da TAMBURINI e DE ROSA). BRAVI, BRAVI, BRAVI!

Per la prossimo appuntamento dobbiamo aspettare quasi un mese, ma l’attesa sarà sicuramente ripagata, si corre infatti il 19 luglio a Laguna Seca in California.

PER I PIÙ APPASSIONATI, TUTTI I RISULTATI DIRETTAMENTE SU WORLDSBK

 

Scrivi cosa ne pensi

I campi contrassegnati dall'asterisco (*) sono obbligatori

IL TUO VIAGGIO ON THE ROAD

Hai viaggiato con una delle nostre moto e ti sei divertito? Il viaggio ti ha lasciato bei ricordi o emozioni? E’ stato duro ma ne è valsa la pena? Questo spazio è dedicato a te a al racconto del tuo viaggio on the road.
Se hai noleggiato una moto da strada o uno scooter per un’escursione di una sola giornata o per un lungo viaggio di più settimane, se hai viaggiato da solo, con amici o con altri motociclisti conosciuti a un raduno, scrivi la tua esperienza e condividila con la community del Motonoleggio Sereno.

Compila i campi qui sotto e racconta la tua esperienza


Rewrite this number: 4145

Cliccando su 'Invia' si autorizza il trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n. 196/03 (Nuovo codice della Privacy). La raccolta dei dati per finalità di marketing e promozionali avviene secondo la modalità e nei limiti indicati dalla legge e i dati raccolti non verranno comunicati o diffusi a terzi. In base all'articolo 7 del D.Lgs. n. 196/03 (Diritti dell'interessato), in ogni momento puoi chiedere la modifica o la cancellazione dei dati scrivendo all'indirizzo mail info@motonoleggiosereno.it